Proletari della borghesia. I piccoli commercianti dall'Unità a oggi

Proletari della borghesia. I piccoli commercianti dall'Unità a oggi

Il libro racconta la storia dei piccoli commercianti nell'Italia unitaria.

Una storia trascurata, sulla base del doppio pregiudizio che la modernizzazione li avrebbe cancellati dal panorama economico e che comunque i loro comportamenti risultavano segnati da una sorta di impronta genetica che li avrebbe resi incapaci di innovazione e stabilmente rivolti a politiche conservatrici quando non autoritarie. Le vicende di questi "proletari della borghesia" individuano al contrario i caratteri e le contraddizioni di una parte significativa dello sviluppo dell'economia e della società italiane, da una parte frenato dall'intreccio fra interessi di categoria e contrattazione del consenso politico; dall'altra segnato da una presenza costante e radicata di una piccola distribuzione che ha dato un segno inequivocabile alle forme e alle trasformazioni dei consumi in Italia.